martedì 26 maggio 2015

Sottobicchieri in punta di coltello

Dopo parecchio tempo che non realizzo nulla, mi sono reso conto di due cose...

La prima è che mi mancava questo passatempo che mi consentiva di staccare veramente dal mio lavoro. Certo, di passatempi ne ho anche altri, ma questo è quello più "lontano" dai miei incarichi sul posto di lavoro e quindi mi consente un relax maggiore.

La seconda è che ultimamente mi sono un po' perso dietro a tante altre tecniche di intaglio che, se pur belle e piacevoli, non mi davano le stesse soddisfazioni dell'intaglio in punta di coltello per il quale ho anche aperto questo blog.

A questo punto ho deciso di tornare alle origini e intagliare qualcosa di semplice. Ho quindi acquistato alcune sottobicchieri pronti da intagliare (purtroppo non possiedo ancora un tornio da legno e quindi alcuni oggetti devo prenderli già preparati).

Per ora ne ho realizzati 5 che potete vedere in questa pagina. Ne sto comunque facendo altri 3. Alla fine saranno un regalo per la nuova casa di mio fratello.

Essendo la casa in questione sulle Dolomiti, ho scelto alcuni schemi abbastanza classici. Tali schemi potete scaricarli liberamente dalla pagina dei disegni.

Gli schemi sono stati realizzati tramite LibreOffice che è gratuito. In seguito li ho stampati e ritagliati.


Per riportare il disegno sul legno ho utilizzato la solita carta grafite e una penna con punta molto fine per una maggiore precisione:


Poi è iniziata la parte divertente: l'intaglio in punta di coltello!


Dopo tanto tempo che non intagliavo con i coltellini, il callo mi era sparito, quindi inizialmente ho fatto un po' di fatica a realizzare tutto il disegno. Poi però il callo si è formato di nuovo e per i pezzi successivi sono riuscito a procedere un po' più spedito.

Altro piccolo problema era il legno (tiglio) molto secco e pur utilizzando una lama estremamente affilata, a volte si sono formate alcune imperfezioni perché il legno si è sgretolato (e magari mancavo anche un po' di allenamento).

Alla fine tutti i sottobicchieri sono stati prima rifiniti con alcune mani di olio di lino e poi lucidati con cera d'api.
Qui sotto potete vedere i pezzi già terminati:


Decisamente un lavoro che mi ha lasciato proprio soddisfatto!

4 commenti:

  1. Bravissimo, sono tutti belli e ben fatti! Sono sicuro che saranno apprezzati dal tuo fratello. Buon procedimento.

    RispondiElimina
  2. Grazie! Confermo che sono stati molto apprezzati.

    RispondiElimina
  3. Ciao,
    mi piacciono molto i tuoi lavori, volevo chiederti che tipo di coltello usi maggiormente per le incisioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'apprezzamento!
      Per i miei lavori con il coltello utilizzo quasi esclusivamente il codega n.5, ma se i dettagli sono molto piccoli utilizzo il n.7 che è un po' più preciso. Ne ho anche altri, ma ormai sono abituato ad usare questi due e mi ci trovo molto bene.

      Elimina